La Forza Vitale

La Forza Vitale

Più è alta la frequenza, più forza vitale emette un oggetto.

Più “Forza Vitale” significa una salute migliore. La “Forza Vitale” si chiama “Chi” in Cina, “Kiin” in Giappone e “Prana” in India.

Ognuna di queste culture ha sviluppato degli stili di vita diversi per gli esseri umani, ma ognuno di essi aveva una finalità in comune: aumentare e bilanciare la quantità di “Forza Vitale” che hanno al loro interno i corpi.

Forza Vitale, la scoperta di Young e Tainio

Gary Young e Bruce Tainio – due ricercatori della Eastern Washington University – hanno scoperto che le conserve alimentari e i prodotti trasformati hanno una frequenza pari a poche migliaia di Hz, mentre i prodotti freschi hanno fino a 15 MHz.

E – ancora – le erbe secche tra 12-22 MHz, le erbe fresche tra 20-27 MHz, gli Oli essenziali (grado terapeutico) tra i 52 MHz e i 320 MHz, che è la frequenza dell’olio di Rosa.

In un test, Gary Young e Bruce Tainio hanno provato che, quando una persona beve una tazza di caffè, la sua frequenza in Hertz può scendere anche al di sotto dei 10 MHz.

Tenendo conto che un corpo in buona salute vibra tra i 62 e 68 MHz, vedete che effetto può fare un alimento elaborato come il caffè.

Necessitano poi 3 o più giorni perché il corpo torni alla sua frequenza originale. Tuttavia, se si usa un olio essenziale di 75 MHz di frequenza o superiore, o un rimedio omeopatico, subito dopo aver bevuto il caffè, la sua frequenza torna normale in meno di 1 minuto.

Il test è stato ripetuto centinaia di volte, dando sempre lo stesso risultato.

Quindi è la “Forza Vitale” che governa la natura e che, se utilizzata per la produzione di alimenti sani, in equilibrio dinamico con l’ecosistema, ci aiuta a mantenerci sani.

Il cibo, energia concentrata

Il cibo, come il nostro corpo, è energia concentrata, ed esso ha un impatto notevole sull’organismo: biochimico, biomeccanico e vibrazionale.

Armonizzando le frequenze dei cibi e rendendole vive, noi ingeriamo con essi anche la loro frequenza di risonanza.

E – quindi – inviamo un messaggio al nostro DNA di armonizzazione che, prima di essere chimico, è frequenziale.

Tenendo conto che ogni cibo ha un suo “range” di frequenze, ecco che una dieta normalmente variata e quantistica dà al nostro organismo una continua armonizzazione frequenziale.

Portando alla totale abolizione di qualunque farmaco chimico.

In conclusione, il cibo diventa prodotto comunicativo, ovvero, rimedio omeopatico frequenziale.

(Ippocrate: “Lasciate che il cibo sia la vostra medicina e la vostra medicina sia il cibo”).  

ebook SIMQ

Scarica Gratis

LE SETTE CHIAVI PER LA CONSAPEVOLEZZA

Una guida che ti permetterà di eliminare tutti i luoghi comuni che ti impediscono di conoscere la vera essenza della realtà. In più, 7 brani musicali IN REGALO.

Fai spazio alla tua coscienza e alla tua vita

Riequilibra l’energia vitale e raggiungi il pieno stato di benessere grazie al metodo SIMQ: l’unico approccio alla medicina quantistica, integrato, preciso, non invasivo, efficace.

Scopri di più

Logo SIMQ

Contatti

info@medicinaquantistica.com

info@medicinaquantistica.com

+39 339 742 0953

+39 339 742 0953

Via del Poggio Laurentino, 108 - 00144 Roma

Via del Poggio Laurentino, 108 - 00144 Roma