Allergeni alimentari: dalla frutta a guscio ai crostacei

Allergeni alimentari: dalla frutta a guscio ai crostacei

Come già ribadito negli articoli precedenti, gli allergeni si configurano come sostanze – in genere proteine – comunemente presenti sia nell’ambiente (acari della polvere di casa, pollini) sia negli alimenti.

Nei soggetti allergici il contatto di tali sostanze con l’organismo è in grado di scatenare, quindi, una reazione allergica.

Nella maggior parte dei casi, le reazioni allergiche si distinguono in:

  • Nasale e/o bronchiale nel caso di inalazione di pollini, acari, derivati degli animali domestici o altri allergeni inalanti;
  • Gastrointestinale nel caso dell’ingestione dell’allergene alimentare;
  • Cutanea o mucosa in caso di inoculazione o contatto.

Dopo aver visto alcuni esempi di allergeni alimentari presenti negli albumi e nella caseina, soffermiamoci oggi su altre tipologie di alimenti.

Frutta a guscio e arachidi

Le allergie alla frutta secca sono fra le più frequenti e serie, soprattutto se si parla di nocciole.

I sintomi possono comparire in tenera età, persistendo per tutta la vita, talvolta con reazioni anafilattiche anche molto gravi. L’allergia alla nocciola, così come quella alla mela, spesso si accompagna a quella al polline di betulla.

Poi, non sono pochi gli individui allergici alle arachidi, una condizione che a differenza di altre allergie può durare per tutta la vita.

E spesso si caratterizza per una maggiore gravità delle reazioni come orticarie, asma e vomito.

Per i soggetti allergici, anche la polvere di arachide inalata può agire negativamente.

Grano e soia

Le proteine del grano rientrano fra gli allergeni alimentari più rilevanti e possono essere presenti in quantitativi diversi in base alle singole varietà coltivate.

Le reazioni allergiche possono comparire a livello gastrointestinale, cutaneo e respiratorio, in genere entro un’ora dall’ingestione.

In caso di reazioni anafilattiche, il rischio può essere molto serio.

Gli allergeni alimentari della soia – invece – possono essere presenti anche nei prodotti raffinati da essa derivati, mentre sono pressoché assenti negli oli.

Le reazioni interessano soprattutto la pelle e l’apparato digestivo, ma possono verificarsi anche asma e altre manifestazioni più gravi.

Pesci e crostacei

In questo caso le allergie – che variano a seconda delle specie del pesce – possono causare asma o reazioni anafilattiche, con rischi notevoli.

Come per le arachidi, le allergie al pesce possono durare per tutta la vita.

Anche le cotture, i vapori e la manipolazione possono scatenare reazioni.

Infine, per i crostacei e i molluschi (ed in particolare per i gamberi) valgono le stesse considerazioni.

Se desideri ricevere maggiori informazioni su allergeni ed alimentazione oppure richiedere un consulto, scrivi a info@medicinaquantistica.com oppure compila il nostro form dei contatti.

ebook SIMQ

Scarica Gratis

LE SETTE CHIAVI PER LA CONSAPEVOLEZZA

Una guida che ti permetterà di eliminare tutti i luoghi comuni che ti impediscono di conoscere la vera essenza della realtà. In più, 7 brani musicali IN REGALO.

Fai spazio alla tua coscienza e alla tua vita

Riequilibra l’energia vitale e raggiungi il pieno stato di benessere grazie al metodo SIMQ: l’unico approccio alla medicina quantistica, integrato, preciso, non invasivo, efficace.

Scopri di più

Logo SIMQ

Contatti

info@medicinaquantistica.com

info@medicinaquantistica.com

+39 339 742 0953

+39 339 742 0953

Via del Poggio Laurentino, 108 - 00144 Roma

Via del Poggio Laurentino, 108 - 00144 Roma