Le reazioni causate dagli allergeni alimentari

Le reazioni causate dagli allergeni alimentari

Secondo l’EFSA (European Food Safety Autority), tra i bambini circa il 75% delle reazioni provocate da allergeni alimentari sono causate da uova, arachidi, latte vaccino, pesce e noci.

Tra gli adulti – invece – circa il 50% delle reazioni si verificano venendo a contatto con frutti della famiglia delle Rosacee, che comprende mele, pere, ciliegie, lamponi, fragole e mandorle.

Tali reazioni possono scatenarsi anche con le verdure della famiglia delle Apiacee, che include il sedano, le carote e le erbe aromatiche, oltre ai vari frutti a guscio (es: arachidi).

Prima di addentrarci sui dati di alcuni alimenti rischiosi, come uova e latte di vaccino, è necessario fare chiarezza sulle diverse tipologie di risposta verso il cibo.

Ad oggi – infatti – vi è gran confusione riguardo alle differenze tra avversione, intolleranza ed allergia.

La semplice avversione – per esempio – rientra nei parametri personali del gusto e non ha nulla a che fare con la salute.

Nel caso in cui si accusi un’intolleranza – invece – i sintomi impiegano un certo lasso di tempo per comparire. In genere sotto forma di gonfiore, diarrea o dolori addominali.

Ed ancora, i sintomi delle allergie si manifestano subito dopo l’ingestione, scatenando reazioni molto forti e – a volte – pericolose per la vita.

Vediamo adesso alcune informazioni sugli allergeni alimentari presenti in alimenti come le uova ed il latte vaccino.

Allergia a uova e latte vaccino

Le uova sono fra le principali cause di reazione per i bambini piccoli, che possono essere esposti anche involontariamente e inconsapevolmente.

Gli allergeni alimentari sono presenti nell’albume, dal quale può dipendere la comparsa di orticaria e di eczema durante l’infanzia. Con la crescita, tuttavia, l’allergia si può attenuare e anche scomparire.

Come per le uova, anche l’allergia al latte può presentarsi in tenera età.

Fra gli allergeni alimentari più tipici ci sono – infatti – le caseine che resistono al calore e alla pastorizzazione.

Nei neonati – nello specifico – i sintomi compaiono a livello gastrointestinale e dermatologico.

Le reazioni cutanee col passare degli anni possono diminuire, mentre quelle respiratorie e gastrointestinali possono aumentare.

L’allergia alle proteine del latte comporta un rischio maggiore per il successivo sviluppo di altre allergie alimentari e nella sensibilizzazione alle sostanze inalate, ovvero quando capita di respirare particelle volatili o polverizzate.

Come nel caso delle uova, l’allergia al latte vaccino può estinguersi dopo l’infanzia.

La medicina quantistica non prende in considerazione gli allergeni in quanto tali, ma in presenza dei sintomi (allergia) viene effettuata subito una diagnosi emozionale ed energetica.

Grazie ai sistemi quantistici – come lo SCIO/QUEST 9 – che consentono di effettuare una terapia centrata sull’individuo nella sua totalità di anima e corpo.

La Medicina Quantistica è già la medicina del presente e del futuro.

Richiedi adesso un consulto gratuito, scrivendo ad info@medicinaquantistica.com oppure compilando il nostro form dei contatti.

Fai spazio alla tua coscienza e alla tua vita

Riequilibra l’energia vitale e raggiungi il pieno stato di benessere grazie al metodo SIMQ: l’unico approccio alla medicina quantistica, integrato, preciso, non invasivo, efficace.

Scopri di più

Logo SIMQ

Contatti

info@medicinaquantistica.com

info@medicinaquantistica.com

+39 339 742 0953

+39 339 742 0953

Via del Poggio Laurentino, 108 - 00144 Roma

Via del Poggio Laurentino, 108 - 00144 Roma